HOME‎ > ‎

CARICHI PRODUTTIVI Q2 2016 NESSUNA ESIGENZA DI RAFFREDDAMENTO PER IL Q2, BCD STABILE, CONTINUA L’INCERTEZZA SUI MEMS.

pubblicato 7 mar 2016, 21:46 da Collettivo FIM   [ aggiornato in data 7 mar 2016, 21:47 ]
Si è svolto il 24 Febbraio l'incontro tra la delegazione della RSU e la DA per l'analisi dei carichi produttivi del Q2 2016 dei fabb. del sito di Agrate: AG8, AGM, R2 ed EWS. 

AG8: il carico di fette settimanali sarà di 6.900, di cui entro il Q2 4.000 di BCD6 raggiungendo la piena saturazione. Prosegue con successo la collaborazione produttiva con R2.

AGM: il carico di fette settimanali sarà di 3.100, di cui 2.500 di motion mems; la nuova generazione di prodotti non ha ancora avuto lo sperato apprezzamento sul mercato, vedi microfoni, e di conseguenza ci sono poche centinaia di fette in linea. Nel corso dell'anno proseguono le qualifiche di nuove tecnologie per gli specchietti e i piezoelettrici, come quella del power-mos che da Giugno dovrebbe caricare la linea di circa 500 fette settimanali saturando l’impianto.

AG8/M trasferirà circa 10 operatori in R2 per far fronte all'aumento di lavoro del fab; la DA ha motivato la decisione con il minor carico di lavoro in AG8/M dopo l'esternalizzazione del servizio pony e il conseguente reintegro di personale nei reparti.

EWS: il carico di fette settimanali testate nel Q2 sarà di circa 7.800, principalmente di AMG e ADG, con una saturazione complessiva del 95%: le performance economiche dell'attività di testing sono molto soddisfacenti e la DA ha dichiarato che – qualora i nuovi prodotti di AMG dovessero ricevere un alto gradimento del mercato – il fab è pronto a far fronte agli eventuali aumenti di carico senza richieste di ulteriori investimenti. 

R2: Il carico si fette settimanali a flusso completo per sarà di 2.350, mentre quelle di rame spesso – non a flusso completo - sarà di 3.850. Nella ripartizione del carico il cliente maggiore è ADG con un totale di 1.600, le fette di BCD8sp saliranno a 450 e la saturazione complessiva aumenterà al 98% ; per le attività di R&D sono riservati 12.000 moves giornalieri più 10.000 moves giornalieri per la prototipizzazione. Sono stati richiesti ulteriori 20 milioni di $ di investimenti – ancora da approvare – per migliorare l'affidabilità e la qualità dei processi produttivi.

Personale a tempo determinato: le 29 persone in scadenza a fine Marzo avranno il contratto prorogato fino al 31-12-2016, mentre per i 19 con scadenza a Giugno la DA si è riservata di esprimersi nel prossimo incontro lasciando intravedere – viste le previsioni di stabilità per il corso dell'anno – la prospettiva di un ulteriore rinnovo. 

Alla luce dello scenario prospettato per la prima metà del 2016 la RSU ritiene che: 

Continua la sofferenza per i MEMS, dove la prima generazione di nuovi prodotti non è riuscita ad aumentare la quota di mercato; le prospettive positive sin qui promesse devono trovare uno sbocco in prodotti che vendiamo sul mercato al fine di aumentare il fatturato e di caricare pienamente la linea produttiva. Deve rafforzarsi la spinta nell’ReD di prodotto e tecnologica. Non ci sono ancora prospettive credibili per entrare significativamente nel mercato dei prodotti per le automobili. 

Continua la chiusura della DA sul passaggio dei lavoratori con contratti a tempo determinato a contratto a tempo indeterminato, anche alla luce della conferma di uno scenario di sostanziale stabilità dei carichi produttivi.

È stato nuovamente sollecitato alla DA un incontro con i responsabili delle divisioni e con il responsabile dei fab di produzione per chiarire qual è la missione strategica del sito Agratese anche alla luce della riorganizzazione complessiva della società annunciata il 27 Gennaio. Abbiamo affermato alla DA che, per mantenere competitivo il sito produttivo di Agrate, è sempre più urgente la decisione di avere una linea produttiva a 12”. La DA ha dato disponibilità per un incontro entro Aprile. 


Agrate Brianza  01-03-2016   l' Esecutivo della Rsu di ST