Ferie e Par


FERIE

Come stabilito da CCNL, nel corso di ogni anno il lavoratore matura il diritto ad usufruire delle ferie:

→OPERAI = 160 ore
→IMPIEGATI:
                        -10 anni di anzianità = 160 ore
                         18 anni di anzianità = 4 settimane e 1g
                         Oltre 18 anni di anzianità = 4 settimane e 6gg


Le ferie vengono maturate mensilmente nell'ordine delle 13.33 ore (intendendo come mese la frazione di mese superiore a 15 giorni di calendario) anche nel caso di malattia, infortunio, maternità obbligatoria o congedo matrimoniale. Non sono invece considerate utili alla maturazione, le assenze facoltative per maternità, congedi parentali e formativi, etc. etc..


GIORNI DI FERIE AGGIUNTIVI


      • CCNL:
Oltre i 10 anni di anzianità di servizio:    +1 giorno 

Oltre i 18 anni di anzianità di servizio:    +1 settimana

Con il CCNL del 2008, viene equiparato il trattamento tra impiegati e operai: per gli operai, tale conteggio parte dal 2008, fatto salvo per coloro che in forza alla data 31 Dicembre 2007 fossero in presenza di almeno 10 anni di anzianità di servizio e avessero 55 anni di età. In questo caso tali lavoratori maturavano un giorno aggiuntivo dal 1 Gennaio 2008.


      • CONTRATTO INTEGRATIVO:

A partire dal 1 gennaio 2010, grazie al contratto integrativo aziendale, coloro che prestano attività di produzione vedranno riconosciuto 1 giorno di ferie aggiuntivo secondo i seguenti requisiti:

  • 10 anni di permanenza nella medesima categoria e nel medesimo livello contrattuale
  • svolgono turnazione che prevede turni notturni e/o turni di 1° o 2° di sabato o domenica
  • ultimi 3 anni di lavoro svolti nelle suddette turnazioni
  • "aver lavorato" almeno per l'85% dei turni notturni e/o turni (1/2/notte) cadenti di sabato o domenica lavorabili.

TALI TURNI C.D. DISAGIATI LAVORABILI


La verifica atta ad individuare coloro che soddisfano tali requisiti sarà effettuata all'inizio di ogni anno.



PAR

A partire dal 1 gennaio 2000, le  32 ore di ex-festività e le 72 ore di ROL (Riduzione Orario di Lavoro) vengono accorpate dando vita alle 104 ore di PAR (Permessi Annui Retribuiti) che maturiamo ogni anno.
 Il CCNL 2012 suddivide tali ore nel seguente modo:

  • 40 ore (5 giorni)  ad "uso collettivo"  (previo esame congiunto fra RSU e Azienda da svolgersi, di norma, entro la fine di Maggio).
  • 64 ore (8 giorni) ad "uso individuale"(utilizzabili anche a gruppi di 4 ore ed a 15’ (quarti d’ora) per I turnisti). 
Ricordiamo che prima del 2012 i PAR erano 7 ad uso collettivo e 6 ad uso individuale.


Se richiesti con anticipo di almeno 10 giorni rispetto alla giornata o periodo richiesto e  a condizione che non più del 5% del personale abbia richiesto il medesimo permesso per lo stesso giorno, il permesso sarà fruibile senza discrezionalità del responsabile.


Con il CCNL del 2012 è stata introdotta la seguente normativa:

in caso di eventi morbosi (malattie) di familiari conviventi entro il 1° grado (figli fino a 13 anni, genitori e coniuge) si ha diritto alla fruizione di PAR a proprio carico, secondo le seguenti condizioni:

  • Contattare il datore di lavoro entro 2 ore dall’inizio del turno
  • Presentazione di documentazione idonea (ad esempio il certificate del medico curante)
IMPORTANTE
La possibilità di utilizzare i propri PAR per le malattie dei figli permette di non ricorrere necessariamente ai PNR (permessi non retribuiti) come previsto fino al 2012 dalla normativa .